Cos’è la personalità e perché NON coltivarla

La personalità

La personalità

 

Negli ultimi due anni è esplosa una tendenza pericolosa e divertente al tempo stesso che riguarda l’affermazione della propria identità online, forse finalizzata a vendere propri prodotti o servizi, forse solo ad affermare se stessi nel cosmo. Questa tendenza coincide col fatto che le persone paiono sempre meno disposte a investire tempo nella lettura di blog post rispetto a quello da destinare ai contenuti in formato video.

 

E quindi tutti a fare video, no?

Secondo me no, nel senso che il video non sostituisce il testo scritto, non sempre. Se vuoi dire la tua su una questione in particolare, il video va benissimo, perché oltre all’informazione trasmette anche tutto il non verbale, aumentando la tua capacità di trasmettere il messaggio nel modo esatto in cui vuoi che arrivi o comunque con maggiore completezza rispetto al dire le stesse cose per iscritto… e a parte questo non “costringe” le persone allo sforzo di leggere (non sia mai).

Se invece parliamo di una guida sul come fare qualcosa, un video può essere un valido supporto, ma in molti casi non è molto più che un’appendice del testo scritto, perché l’apprendimento continua a richiedere un’attenzione “sequenziata”, tipica del medium testuale.

Detto questo, sempre più professionisti decidono di comunicarsi in video, con risultati talvolta pregevoli, talaltra meno brillanti. Su questo vorrei essere molto chiaro: il successo nella comunicazione di se stessi è questione di personalità, metodo e merito.

 

Il metodo: come comunicarsi online

Secondo me è importante prendersi del tempo per gli aspetti che riguardano il formato dei propri interventi. Penso che una buona strada sia nel variare il modello comunicativo e nella ripetizione cadenzata. Significa che è meglio usare più formati diversi come video, blog post e social post, piuttosto che uno solo di essi, e che allo stesso tempo è utile variare e cadenzare tali interventi. Per capirci, senza stare col calcolatore in mano, potresti cercare un equilibrio naturale nella pubblicazione di un video, un articolo e un aggiornamento di stato, soprattutto tenendo conto del fatto che:

  1. Un video serve a informare o a esprimere un’opinione
  2. Un articolo serve a spiegare come si fa una cosa
  3. Un aggiornamento di stato serve a condividere o a lanciare brevi spunti

 

Il merito: di cosa parliamo oggi?

L’argomento di merito è controverso, soprattutto se è vera la celebre affermazione di McLuhan secondo cui “il medium è il messaggio”. In effetti sembrerebbe possibile diventare un “caso” anche senza avere buoni contenuti, ma facendo leva semplicemente su alcune doti comunicative tali da farti percepire positivamente rispetto al tuo pubblico di riferimento. Questo è possibile, non lo escludo, ma non è quel tipo di successo che si fa ricordare nel tempo. Insomma, se sei veramente competente rispetto alla tua materia è parecchio meglio.

 

La personalità, la vera questione

Qui si tratta di fare un piccolo sforzo di comprensione, perché la personalità non attiene a quello che dici, né a come lo dici, ma ad un elemento inconoscibile che accomuna le persone e che allo stesso tempo le rende tutte diverse. Non credo che la personalità dipenda dalle esperienze passate, piuttosto da quello che siamo intimamente.

Due persone che non conosci ti dicono la stessa cosa, solo che uno ti risulta più credibile dell’altro. Può darsi che uno dei due abbia più esperienza rispetto a ciò che dice, ma sei veramente certo che il vissuto individuale faccia sempre tutta la differenza sul piano della comunicazione?

 

Perché è meglio NON coltivare la personalità

Perché nessuno può farlo veramente. I primi video di Clio Makeup erano rigidi e imbarazzati perché lei era molto timida, non per questo aveva poca personalità. Gli spigoli si smussano, ma tolte le impurità quello che resta sei tu… e quello che sei non si può imparare, non si può cambiare.

Lavora per migliorare il metodo e studia per migliorare il merito dei tuoi contenuti, ma lascia perdere il resto. La comunicazione può essere migliorata, ma la personalità è un’altra cosa.

Quindi è il caso che ti rassegni a essere quello che sei.

Semplicemente. 🙂

Rispondi all'articolo

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *